giovedì 8 gennaio 2009

Tutti insieme appassionatamente

Ci sono film che immeritatamente acquistano la nomea di trash movie. Tutti insieme appassionatamente è uno di essi. Io stesso ricordo di avere detestato questa pellicola, giudicandola caramellosa e insulsa. Eppure, rivista a oltre vent'anni di distanza, su un grande schermo e sopratutto in lingua originale mi sono dovuto ricredere. Non esito ad ammettere di essermi addirittura entusiasmato. E' evidente come l'orrido doppiaggio italiano (che non risparmia neppure le canzoni) sia uno dei motivi più lampanti del perché questo film sia da noi così sottovalutato.
La visione in DVD di questo capolavoro permette finalmente di visionare la pellicola nella sua versione originale e di comprendere perché Tutti insieme appassionatamente è uno dei film più amati della storia del cinema. Dal 1965, anno della sua prima uscita, al 1978, è stato il film che ha incassato di più nella storia del cinema. Un vero e proprio fenomeno culturale, che portò il pubblico nelle sale a vedere il film più volte, proprio come è accaduto dieci anni fa con il Titanic. Tutti insieme appassionatamente (ma il titolo italiano The Sound of Music è un'altra cosa) narra le vicende (vere) della famiglia Von Trapp, costretta a scappare dall'amata terra natia, l'Austria, subito dopo l'Anschluss del 1938, cioé l'annessione alla Germania nazista.
Dopo essersi trasferiti negli Stati Uniti la famiglia Von Trapp (7 figli più padre e madre) conobbe fortuna come gruppo musicale. La loro vita ispirò dapprima un libro, poi due film in Germania per la regia di Wolfgang Liebeneiner ("La famiglia Von Trapp del 1956" e "La famiglia Von Trapp in America" del 1958), e infine un musical a Broadway, realizzato dalla coppia Rodgers & Hammerstein, che già avevano collaborato assieme in "Oklahoma" ed "Il Re ed Io". In seguito Ernest Lehman, già sceneggiatore de "Il Re ed Io" e "Intrigo internazionale", rimase così colpito dalla storia che decise di scrivere un copione e proporlo alla 20th Century Fox, la quale poi produsse il film chiamando alla regia dapprima William Wyler e, in seguito al suo abbandono, Robert Wise, già montatore di Orson Welles per "Quarto potere" e "L'orgoglio degli Amberson" e regista di alcune pellicole di grande successo come "Ultimatum alla terra", "Gli invasati" e "West Side Story".

Maria (Julie Andrews) è una novizia nel monastero benedettino di Salisburgo che mal si adatta alla vita di clausura. La madre superiora la invita pertanto a prendersi un periodo di riflessione e la manda a servizio come istitutrice presso la famiglia del capitano Von Trapp (Christopher Plummer). Quest'ultimo, vedovo, governa la casa con piglio militaresco, imponendo una rigida disciplina ai suoi sette figli. L'arrivo di Maria è destinato a gettare scompiglio nella casa. Dapprima infastidito dai metodi liberali dell'istitutrice il capitano avrà poi modo di ricredersi innamorandosene. Manderà all'aria quindi il matrimonio con la baronessa Schraeder e si sposerà con la giovane Maria. Tuttavia, l'arrivo dei nazisti nel 1938, porterà la famiglia Von Trapp a delle decisioni drammatiche.
Girato nella splendida Salisburgo e nelle montagne circostanti, in un panorama mozzafiato tra i più belli del mondo, Tutti insieme appassionatamente si avvale non solo di una colonna sonora celeberrima ma anche di una regia smagliante e delle interpretazioni di un cast praticamente perfetto che vede tra le sue fila Julie Andrews, all'epoca attrice di teatro nota solo per il suo ruolo in "Mary Poppins" e Christopher Plummer, attore shaeksperiano, poco noto al grande pubblico.
Nel 1965 il film vinse 5 oscar, tra cui Miglior film e Miglior regia e, come abbiamo detto, incontrò un clamoroso successo salvando così la Fox dalla probabile bancarotta dopo il fiasco di Cleopatra del 1963.

Tutti insieme appassionatamente (The Sound of Music)
Regia: Robert Wise
Sceneggiatura: Ernest Lehman
(USA, 1965)
Durata: 174'

Con: Julie Andrews, Christopher Plummer, Eleanor Parker

Il Trailer del film



La scheda su Imdb

3 commenti:

cinemaleo ha detto...

Sottoscrivo parola per parola.
Doppiare al 100% un musical è pazzesco. Per conoscere la splendida voce di Julie Andrews abbiamo dovuto aspettare 20 anni (fino a quel piccolo gioiello di "Victor Victoria").

Cris ha detto...

sono d'accordo.. ho visto questo film per la prima volta 2 settimane fa e mi ha entusiasmato. Gli attori sono eccezionali e il racconto è di una profondità umana che difficilmente ho riscontrato in altre pellicole. Mi riferisco in particolare al combattimento di Maria per capire per quale vita è nata quando dice "look for you life". Domanda che risuona in ognuno di noi,prima o dopo. Inoltre comprendo benissimo quello che dici in merito alla lingua originale: la recitazione, le canzoni, l'intensità delle battute sono decisamente superiori. Il sarcasmo di Christopher Plummer non viene proprio fuori con il doppiaggio in italiano. Che dire TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE..è un capolavoro che sono davvero contenta di aver scoperto..

Cris ha detto...

sono d'accordo.. ho visto questo film per la prima volta 2 settimane fa e mi ha entusiasmato. Gli attori sono eccezionali e il racconto è di una profondità umana che difficilmente ho riscontrato in altre pellicole. Mi riferisco in particolare al combattimento di Maria per capire per quale vita è nata quando dice "look for you life". Domanda che risuona in ognuno di noi,prima o dopo. Inoltre comprendo benissimo quello che dici in merito alla lingua originale: la recitazione, le canzoni, l'intensità delle battute sono decisamente superiori. Il sarcasmo di Christopher Plummer non viene proprio fuori con il doppiaggio in italiano. Che dire TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE..è un capolavoro che sono davvero contenta di aver scoperto..